Benvenuti nel sito della cooperativa sociale il Cantiere.
 
Ogni pagina è divisa in tre parti:
  1. indicazione della pagina rispetto all'albero di navigazione
  2. menù di navigazione
  3. contenuto della pagina
Queste tre parti si presentano sempre nella stessa sequenza in ogni pagina e sono identificate dal un tasto di accesso rapido per essere lette/ascoltate da un lettore testuale.

Questo consente una rapida e agevole navigazione da parte di chi utilizza un lettore testuale,
in modo che non debba essere obbligato ad ascoltare tutto il testo di una pagina per accedere al menù,
o viceversa sia costretto ad ascoltare tutte le volte lo stesso menu prima di poter accedere al contenuto della pagina.
 
 
 
ti trovi in: home page
 
Chi siamo

TRA EDUCAZIONE E IMPRESA

La Cooperativa Sociale Il Cantiere è nata 30 anni fa da un gruppo di persone che si dedicavano al volontariato e all’impegno politico-sociale.

Ciò che ha spinto queste persone a trasferire la propria vocazione solidale e il proprio impegno sociale in un progetto di impresa è stato, probabilmente, il desiderio di “far bene” oltre a quello di “far del bene”.

La nostra Cooperativa è un’ impresa sociale che, per non deludere se stessa e chi la osserva, è determinata a perseguire lo stesso desiderio,a consapevole che nel lavoro sociale le valutazioni sono il risultato dell’incrocio fra gli sguardi di una pluralità di soggetti.

L’impegno e la scommessa quotidiani mirano alla costruzione di nessi fra educazione e impresa per far si che l’impresa stessa sia educativa.

L’educazione è pensata e attuata come un’ azione pubblica e sociale. Educare bambini, adolescenti, giovani, genitori, organizzazioni, servizi … significa stare in relazione con una domanda che connette i bisogni, i significati, i pensieri degli uni e degli altri: chi va educato e rispetto a cosa? La risposta a questa domanda va di volta in volta costruita nei luoghi in cui le persone interagiscono.

Educare è un’azione collettiva, non solo perché si attua attraverso il confronto fra diversi, ma anche perché il sapere che produce non è un vero apprendimento se non dura nel tempo e se non lascia eredità nella cultura di una Comunità Locale.

L’impresa educativa tiene costantemente aperto il lavoro di mediazione e connessione fra la volontà di realizzare buoni prodotti (educativi), la domanda di crescita professionale (di giovani e meno giovani operatori) e il desiderio di elaborare conoscenze e saperi (da scambiare con gli attori presenti sulla scena sociale).

E’ un impegno tutt’altro che semplice, specialmente in questi tempi, perché si svolge spesso sul terreno paludoso della precarietà, ma … ne vale la pena!


vai alla CARTA DEI SERVIZI

vai al BILANCIO SOCIALE 2016


presentazione della cooperativa nelle pagine di Solidaria 2017 l’agenda della solidarietà bergamasca




vai alla pagina dei contatti